News

AUTO PULITE: secondo la rivista “The Economist”, le compagnie automobilistiche stanno investendo fortemente in tecnologie pulite e in altre forme di tecnologia, ma occorrerà ancora tempo prima che le auto elettriche invaderanno i mercati..

on .


Attualmente le auto sembrano pronte per una nuova evoluzione. Un aspetto importante di questo cambiamento riguarda le loro emissioni. Con i mercati emergenti che diventano sempre più ricchi, legioni di nuovi consumatori chiedono a gran voce il loro primo set di ruote. Se il mondo intero dovesse raggiungere i livelli registrati negli Stati Uniti in termini di possesso di automobili, allora la flotta mondiale di autoveicoli dovrebbe quadruplicare. Anche una sola frazione di un tale incremento porrebbe delle sfide molto forti: dalla congestione al costo del carburante, dall'inquinamento al riscaldamento globale.
 

DEBITO PUBBLICO: per l’Italia sale al 127% del PIL; in Europa si abbassa il deficit ma cresce il debito pubblico

on .


Nel 2012, il disavanzo pubblico sia della zona euro (EA17) chedell'UE-27 è diminuita in termini assoluti rispetto al 2011, mentre il deficit (la differenza tra entrate e uscite correnti dello Stato in un determinato anno) è aumentato in entrambe le zone. Nell'area dell'euro il disavanzo pubblico in rapporto al PIL è diminuita dal 4,2% nel 20.11 a 3,7% nel 2012, e nella Ue-27 dal 4,4% al 4,0%. Nella zona euro il debito pubblico in rapporto al PIL è aumentata dall’87,3% alla fine del 2011 al 90,6% alla fine del 2012, e nella Ue-27 da 82,5% a 85,3%.
 

EARTH DAY 2013: LA GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

on .


Oggi (22 Aprile 2013) è l’ “Earth Day” (la giornata mondiale della Terra); l’Earth Day Network e I suoi partner organizzeranno in tutto il mese di Aprile e in particolare oggi eventi per mobilitare la Terra.  Questo è il 43° anniversario dell’Earth Day, e le persone sono ormai frustrate dal modo in cui I politici e I governi prendono provvedimenti al fine di preservare l’ambiente.
 

EU EMISSIONS TRADING SCHEME (ETS): un dibattito sull’industria, non sull’ambiente… Il Parlamento dell’Unione Europea ha rigettato il piano per rafforzare lo schema e innalzare i costi di emissione ...

on .


Il Parlamento dell’Unione Europe ha rigettato il piano per salvare lo schema europeo per il commercio delle quote di emissione di anidride carbonica.  I membri hanno in maggioranza votato contro la proposta (la cd backloading) di congelare temporaneamente le aste di quote di emissione di Co2.  A causa di un eccesso dell’offerta, infatti, il prezzo di tali quote nel European Emission Trading Scheme (ETS) si è abbassato a 5 euro a tonnellata.