News

Draghi: L’ equa ripartizione dei redditi è garanzia di coesione sociale…

on .


Mario Draghi, governatore della BCE, nel corso della Lectio Magistralis tenuta in occasione della cerimonia di conferimento della laurea honoris causa in Scienze Politiche alla Luiss, ha posto un forte accento sull’importanza dell’equa distribuzione dei redditi per garantire coesione sociale, integrità e successo economico di un Paese.
 

Iraq: sempre più morti a causa di violenze e terrorismo

on .


Continuano a morire e a soffrire, specie i civili, in Iraq. Secondo le Nazioni Unite, In Iraq, Aprile è stato il mese con il maggior numero di persone uccise e ferite  da Giugno 2008. Secondo i dati pubblicati dall’UN Assistance Mission for Iraq (UNAMI), in Iraq, nel mese di Aprile sono state uccise 712 persone e 1633 sono state ferrite in atti di terrorismo e di violenza.

GIOVANI SENZA LAVORO: Il numero di giovani senza lavoro a livello globale è quasi grande quanto la popolazione degli Stati Uniti.

on .


I dati dell’OCSE sostengono che 26 milioni di giovani (di età compresa tra I 15 e I 24 anni) nei Paesi Sviluppati, non lavorano, non studiano ne frequentano corsi di formazione (i cd. NEET); il numero di giovani senza lavoro è salito del 30% dal 2007. Secondo l’ International Labour Organisation, 75 milioni di giovani globalmente sono in cerca di lavoro. Dalle indagini della Banca Mondiale emerge, infine, che 262 milioni di giovani nei Paesi emergenti sono economicamente inattivi. In ogni caso, il numero di persone giovani senza lavoro è approssimativamente grande quanto la popolazione in America (311 milioni).

Pubblicati i World Development Indicators 2013: pur se in decrescita, ancora 1,2 miliardi di persone nel mondo vivono con meno di 1,25 dollari al giorno.

on .


WASHINGTON, 18 Aprile, 2013 — è stata pubblicata l’edizione 2013 dei World Development Indicators (WDI) che includono gli ultimi dati disponibili sullo sviluppo globale, sulla povertà, sulla qualità della vita, sull’ambiente, sull’economia, sul funzionamento dello stato e dei mercati e sui flussi mondiali di tipo finanziario, commerciale e migratorio.
 

AUTO PULITE: secondo la rivista “The Economist”, le compagnie automobilistiche stanno investendo fortemente in tecnologie pulite e in altre forme di tecnologia, ma occorrerà ancora tempo prima che le auto elettriche invaderanno i mercati..

on .


Attualmente le auto sembrano pronte per una nuova evoluzione. Un aspetto importante di questo cambiamento riguarda le loro emissioni. Con i mercati emergenti che diventano sempre più ricchi, legioni di nuovi consumatori chiedono a gran voce il loro primo set di ruote. Se il mondo intero dovesse raggiungere i livelli registrati negli Stati Uniti in termini di possesso di automobili, allora la flotta mondiale di autoveicoli dovrebbe quadruplicare. Anche una sola frazione di un tale incremento porrebbe delle sfide molto forti: dalla congestione al costo del carburante, dall'inquinamento al riscaldamento globale.