News

Sulla popolazione…

on .

Siamo circa 7 miliardi di persone sulla Terra e (in base alle proiezioni) potremmo superarne 9 entro il 2050 Molti si chiedono: Ne siamo troppi? Quanti dovremmo esserne? Non è facile dare una risposta univoca a questa domanda. Però alcune riflessioni possono aiutarci a capire meglio se ne siamo troppi e che cosa si può fare per rendere meno oneroso il ‘costo della sovra-popolazione.’

Passivhaus in clima mediterraneo: l’edificio di Putignano conquista futuri ingegneri

on .

L’edificio Plurifamiliare a Putignano (Bari) apre le porte a progettisti, studenti e semplici appassionati di edilizia sostenibile nell’ambito della manifestazione internazionale  Passivhaus Day. A poche settimane dalla consegna degli appartamenti, un gruppo di visitatori ha “scoperto” l’approccio Passivhaus, valutando così le scelte della progettazione ripercorribili attraverso foto, tabelle e grafici. Particolarmente sensibili al tema Passivhaus alcune studentesse del Politecnico di Bari della Facoltà di Ingegneria Edile e Architettura.

Perchè il pensiero di Lungo Periodo ci salverà dall’estinzione

on .

Sempre più economisti consapevoli stanno puntando il dito contro lo short termism (il pensiero di breve periodo) come causa principale dell’attuale declino quanto meno economico e sociale (Andrew G. Halden - 2016) anche se in realtà le conseguenze dello short termism vanno ben oltre… Sono, ad avviso di chi scrive, la principale causa della crisi ecologica attuale e del depauperamento delle risorse del nostro pianeta.

Turismo: 8% delle emissioni globali

on .

A tutti noi piace viaggiare... Ma quanto contano le nostre scelte di viaggio in termini di emissioni di CO2? Come possiamo ridurle? La risposta arriva da uno studio condotto da Arunima Malik (Università di Sydney) che ha coinvolto un team di ricercatori provenienti da Cina, Indonesia e Australia. Lo studio è chiaro: l'8% delle emissioni globali è da imputare al turismo, ma è possibile agire e fare molto per ridurle.

Il potere degli Oceani: quanta CO2 sono in grado di assorbire

on .

Ocean Carbon Uptake. Questa è una di quelle espressione che chiunque voglia meglio comprendere le dinamiche del cambiamento climatico dovrebbe conoscere. Stiamo infatti parlando della capacità che hanno i nostri cari oceani di assorbire parte dell’anidride carbonica emessa nell’atmosfera. Conoscere il tasso con cui tale assorbimento avviene rappresenta un elemento importantissimo per predire la velocità del cambiamento climatico e produrre soluzioni adeguate. Questo è ciò che un gruppo di scienziati, guidato da Tim DeVries, sta cercando di fare. Quello dell’assorbimento della CO2 è un servizio che gli oceani ci stanno offrendo anche se però sembra a caro prezzo (leggasi acidificazione degli oceani).