News

Overshoot Day: quest’anno il 2 Agosto

on .

Il Global Footprint Network (l’organizzazione fondata da Mathis Wackernagel, famosa per il calcolo e la diffusione dei dati sulla Impronta Ecologica) ha annunciato che quest’anno l’Overshoot Day cadrà il 2 Agosto. Si tratta della data ipotetica in cui abbiamo terminato le risorse che il pianeta Terra è in grado di fornirci in un anno. Xhe cosa sta a significare questo? Per soddisfare i nostri bisogni dal 2 Agosto in poi, faremo ricorso allo “stock” di risorse della Terra: stiamo in altre parole svuotando la Terra delle sue risorse…

 
 (a cura di Dario Ruggiero)
 
L’Impronta Ecologica e l’ Overshoot Day
 
Oggi l'umanità utilizza l'equivalente di 1,7 pianeti per far fronte alla nostra domanda di risorse e per assorbire l’enorme quantità di rifiuti generati. Detto in altri termini, alla Terra occorrerebbe un anno e sei mesi per rigenerare la quantità di risorse che usiamo in un anno. Prima degli anni '70 avevamo bisogno meno di 1 pianeta per soddisfare le nostre esigenze, ed, entro il 2030, in base agli attuali scenari (in assenza di azioni significative), avremo bisogno dell'equivalente di 2 pianeti per sostenerci, cosa impensabile nel lungo termine, in quanto nel corso dei secoli finiremo con un pianeta privo di risorse....
 
1) L’origine del concetto di ‘Overshoot’: Il concetto di Overshoot è parte integrante della scienza sull’Impronta Ecologica (che contiene gli studi e le basi metodologiche per misurare quantitativamente l’impatto ambientale dell’uomo). Tale scienza è stata concepita nel 1990 da Mathis Wackernagel e William Rees presso la University of British Columbia, e si è successivamente sviluppata, dando origine dapprima al movimento sull’Impronta Ecologica, e poi, nel 2003, ad una organizzazione no-profit, il  Global Footprint Network, che fornisce periodicamente informazioni e dati sull'Impronta Ecologica (la nostra domanda di risorse), sulla Biocapacità della Terra (le aree di terra biologicamente produttive del pianeta – l’offerta di risorse) e sull'Overshoot (‘eccesso di domanda sull’offerta di risorse). Tale metrica è ora ampiamente utilizzata da scienziati, imprese, governi, individui e istituzioni che lavorano per monitorare l'utilizzo di risorse ecologiche e promuovere lo sviluppo sostenibile.
 
2) Che cosa è ‘l’Overshoot di risorse’: il fatto che la società trasformi le risorse in rifiuti più velocemente di quanto questi possano essere ritrasformati in risorse da utilizzare, ci pone in una situazione di overshoot ecologico: l'Impronta Ecologica (la nostra domanda di risorse) è superiore alla Biocapacità della Terra (l’offerta annuale di risorse dalla Terra). La conseguenza diretta di tale overshoot ecologico è un esaurimento progressivo delle risorse presenti sulla Terra.
 
3) L’Overshoot Day e la Overshoot Day Campaign: ogni anno il Global Footprint Network aumenta la consapevolezza riguardo all’overshoot ecologico attraverso la campagna mondiale sull’Earth Overshoot Day, che attira l'attenzione dei media di tutto il mondo. L’Earth Overshoot Day è il giorno del calendario in cui l'umanità ha esaurito le risorse che il pianeta è in grado di rigenerare ogni anno.
 
 
L’Overshoot Day si presenta ogni anno sempre più presto
 
Come già detto, prima degli anni '70 l'Impronta Ecologica era inferiore alla Biocapacità della Terra, il che significa che non c’era alcun overshoot. Da allora, il nostro appetito per le risorse è aumentato in modo notevole e ha prima generato e poi alimentato un crescente overshoot ecologico: ogni anno terminiamo sempre prima la quantità di risorse che possiamo utilizzare per conservare inalterato l’equilibrio ecologico del Pianeta. Nel 1990, il l’Overshoot Day cadeva nel mese di dicembre; nel 2000 si presentava all'inizio di novembre; nel 2010, alla fine del mese di agosto. Nel 2016 l’Overshoot Day è stato calcolato all'8 agosto. Quest’anno invece cadrà il 2 Agosto
 
 
La campagna #movethedate: da 1,7 a 1,2 pianeti Terra
 
Attualmente, le emissioni di anidride carbonica rappresentano il 60% dell'Impronta Ecologica dell'uomo. Facciamo una considerazione: se riduciamo della metà le emissioni di anidride carbonica, l’Overshoot Day verrebbe portato indietro di 89 giorni (ovvero di circa tre mesi). Ciò permetterebbe di portare la nostra richiesta di pianeti dall’attuale 1,7 a 1,2 pianeti Terra.
 
Quest'anno il Global Footprint Network concentrerà i propri sforzi nell’invogliare e permettere ai singoli cittadini a dare il loro contributo per spostare la data dell’Overshoot Day. Per questo il GFN sta esplorando le principali soluzioni nella progettazione e nella gestione delle città, nella generazione di energia, nel modo in cui ci alimentiamo e sulla dimensione della popolazione. Si tenga presente che basterebbe guadagnare cinque giorni all’anno per portare l'Impronta Ecologica ad un solo pianeta (quindi a livello sostenibile) prima del 2050.
 
Per stimolare l'entusiasmo e l'azione, il Global Footprint Network sta lanciando oggi una nuova campagna di impegno invitando a:
 
4. Condividere (su #movethedate) dati importanti da cui
5. tutti possono trarre insegnamento,
6. per agire nella propria vita.
 
 
I dati sull’Impronta Ecologica: la nuova piattaforma Ecological Footprint Data Explorer
 
Dal 1990, anche se l'Impronta Ecologica ha acquisito un riconoscimento internazionale sempre maggiore, come indicatore rivoluzionario atto a misurare l’impatto dell’attività umana sull’ambiente, la distribuzione dei dati non è stata adeguata.  Per questo motivo, il 27 aprile del 2017, il Global Footprint Network ha lanciato una nuova piattaforma dati user-friendly (The new Ecological Footprint Data Explorer). Al seguente indirizzo web è possibile ottenere dati sull'Impronta Ecologica a livello globale e di singolo Paese - http://data.footprintnetwork.org/index.html.
 
Oggi l'umanità utilizza l'equivalente di 1,7 pianeti per far fronte alla nostra domanda di risorse e per assorbire l’enorme quantità di rifiuti generati. Uno sforzo globale (da parte di leader internazionali, politici locali, imprenditori e cittadini) è necessario per riportare la nostra Impronta Ecologica  ad 1 solo Pianete Terra e il nostro Overshoot Day di nuovo a Dicembre...

 

La Long Term Economy è un modello economico in grado di condurci verso questo nuovo modo di pensare. Scopri di più sulla Long Term Economy.

 Fonte: Long Term Economy su dati Global Footprint Network

 
 
Dario Ruggiero,
LTEconomy, 09 Giugno 2017
   
 
Fonti
 
Global Footprint Network
 
Global Footprint Network, The new Ecological Footprint Data Explorer
 
 
Altri articoli correlati
 
LTEconomy, The Ecological Footprint in Italy: 4 Italy are needed to match our Ecological Footprint!
                                                http://www.lteconomy.it/en/news-en/notizie-della-settimana/the-ecological-footprint-in-italy-4-italy-are-needed-to-match-our-ecological-footprint
 
LTEconomy, Intervista (con Dario Ruggiero) sull'impronta ecologica e la Long Term Economy
 
LTEconomy, Focus – all about the ecological footprint
 
LTEconomy, Interview with Mathis Wackernagel
 

 

Diventa un sostenitore della Long Term Economy!!

La Long Term Economy è un associazione non-profit che ha l'obiettivo di aumentare il benessere in una prospettiva di lungo periodo preservando il capitale naturale, culturale e sociale. L'associazione lavora a che i nostri figli possano avere un futuro migliore.

Diventa un sostenitore della Long Term Economy: fai la tua donazione oppure dai il tuo contributo