News

MDF – Conferenza nazionale su “Decrescita, Occupazione e Lavoro”

on .


Roma, 16 giugno 2014, si è tenuta la “Conferenza Nazionale Decrescita, Occupazione e Lavoro”, organizzata dal Movimento per la Decrescita Felice (MDF nazionale), presso l’aula dei gruppi parlamentari (via Campo Marzio 74). 
 
La Conferenza è iniziata con l’intervento di apertura di Maurizio Pallante (Fondatore e Presidente dell’MDF), che si è soffermato in modo particolare sulla differenza concettuale (e sostanziale) tra un “programma di decrescita” (che è volontario e benefico, in quanto elimina le inefficienze e la “merce-non bene” dall’Economia) e una “fase di recessione” (come quella che tuttora stiamo vivendo, che è involontaria e negativa per il benessere sociale ed economico del Paese). Il dr. Pallante ha proseguito sulla necessità di creare “occupazione di valore”, che consiste nel creare lavoro nei settori che riducono l’impatto ambientale e che migliorano la qualità della vita (come ad esempio l’agricoltura non industriale e l’edilizia efficiente).
 
Hanno fatto seguito diversi interventi sia dal fronte accademico che da quello pratico-imprenditoriale. Particolarmente interessante è stato l’intervento del Prof. Luciano Monti della Luiss, che propone un modello di sostenibilità integrata (Ambientale e intergenerazionale) finanziabile attraverso un’aliquota addizionale sui redditi degli over 40 che percepiscono entrate annuali superiori ai 75mila euro. Sul fronte pratico, Gunther Reifer (Economia del Bene Comune Italia – Terra Institute) ha fatto notare come un numero sempre maggiore di aziende sono favorevoli a dotarsi, oltre che di un bilancio fiscale, anche di un “Bilancio per il bene Comune”, soluzione ideata dall’organizzazione “Terra Institute” e che propone di dare un valore a quei comportamenti sostenibili (da un punto di vista sociale ed ambientale) dell’azienda e che non trovano la giusta considerazione nei bilanci contabili normali. La Conferenza è proseguita con nuove proposte di imprenditoria agricola, come il progetto di “Agrivillaggio di Vicofertile”, presentato dal dr. Giovanni Leoni, dove l’agricoltura no è più semplice oggetto di mercato, ma diventa motivo di coesione sociale e ambientale. Le sezioni pomeridiane della Conferenza hanno riguardato “Edilizia e Urbanistica”, “Tecnologia e Produzione Energetica” “Piccola e Media Industria e Artigianato”, con l’intervento di imprenditori innovativi, le cui idee seguono le prospettiva della decrescita e allo stesso tempo creano quella “occupazione di valore” di cui Maurizio Pallante ha parlato nell’introduzione ai lavori. La giornata si è chiusa con l’intervento di esponenti del mondo politico: Claudio Cominardi (M5S), Renata Polverini (Fi), Giulio Marcon (Sel), Barbara Saltamartini (Ncd).
 
La Conferenza “Decrescita, Occupazione e Lavoro” si è dimostrata complessivamente di estremo interesse e ha dato origine a non pochi spunti per pensare a modellare una società che recuperi i valori sociali e ambientali, una società che non ci priva del benessere e che allo stesso tempo lo garantisca a chi ci seguirà in futuro.
 

Fonte: elaborazione LTEconomy 
 
 
LTEconomy, 19 giugno, 2014
 
Sul sito del Movimento per la Decrescita Felice è possibile vedere l’intero evento in streaming e scaricare gli atti del convegno: