Articoli

FOCUS – Ecologia profonda

on .

Articolo a cura di Dario Ruggiero (Dicembre 2013)

Premessa

Oggi, l’ecologia è uno dei termini maggiormente soggetto a disinformazione mediatica. Essa è spesso utilizzata dai politici (quando si parla di crescita ecologicamente sostenibile, oppure di politiche per l’ambiente) al fine di far breccia nel senso di responsabilità delle persone e aumentare il proprio bacino di voti; poco conta poi se le soluzioni proposte per il miglioramento dell’ambiente sono povere d’impatto, oppure tendono a soddisfare le esigenze di profitto delle corporation.

FOCUS – La concentrazione di CO2 nell’atmosfera: stiamo per imitare l’era del Pliocene?

on .


A cura di Dario Ruggiero (Luglio 2013)
 
Premessa
 
Il Cambiamento climatico rappresenta la più importante sfida per l’Umanità nel prossimo futuro. Capire quali sono le sue cause è un elemento iniziale (e allo stesso tempo un elemento chiave) per affrontare questa sfida. Una delle sue cause principali è sicuramente la concentrazione di anidride carbonica (CO2) nell’atmosfera.In base alle osservazioni fatte sui ghiacciai dell’Antartico e della Groenlandia, emerge un’evidente correlazione tra la concentrazione di CO2 e la temperatura atmosferica (maggiore è la concentrazione, più elevata sarà la temperatura).

FOCUS – Somalia, uno dei paesi più instabili al mondo: principali caratteristiche sociali ed economiche

on .

A cura di Dario Ruggiero (Luglio 2013)
 
Premessa
 
La Somalia è uno dei Paesi più poveri al mondo: il suo prodotto interno lordo (PIL) nel 2010 (ultimo dato disponibile) era pari a 5,9 miliardi dollari (fatto pari il potere d'acquisto – Purchasing Power Parity; PPP); esso è quasi niente se confrontato con quello degli Stati Uniti (15.940 mld di dollari) e con il PIL mondiale (74.879 miliardi). Il suo PIL pro capite (sempre a parità di potere di acquisto) nel 2010 era di 600 dollari, ossia meno di 2 dollari al giorno a persona.

FOCUS – Tutto sullo spreco di cibo lungo la filiera agroalimentare

on .


A cura di Dario Ruggiero (Marzo 2013)
 
Premessa
 
Attualmente, nel mondo ci sono circa 6,9 miliardi di persone, di cui il 12,4% (868 milioni) sono “sottonutrite”. Considerando che nel 2050 supereremo i 9 miliardi di persone, in uno scenario pessimistico il numero di persone sottonutrite potrebbe ulteriormente aumentare, sfiorando 1,4 miliardi. Inoltre, il fenomeno della fame e della sottonutrizione va concentrandosi sempre più in determinate aree del mondo e, un ulteriore aumento degli squilibri in tal senso, potrebbe destabilizzare il clima di pace nel mondo. Saremo in grado di nutrire i quasi 3 miliardi di persone aggiuntive nel 2050? 

RIFIUTI IN EUROPA: Produzione e trattamento dei rifiuti nei Paesi dell’Unione Europea

on .


A cura di Dario Ruggiero (Maggio 2013)
 
Premessa
 
La riduzione e la gestione dei rifiuti urbani e non urbani rappresentano un elemento di crescente importanza nelle politiche pubbliche dei singoli Paesi. La crescente attività produttiva nel corso dell’ultimo secolo ha messo a dura prova la capacità degli enti pubblici di organizzarsi al fine di gestire al meglio l’aumento della quantità di rifiuti, cercando di ridurre al minimo il disagio dei cittadini e di ridurre quanto più le conseguenze ambientali di tali rifiuti.