Resoconto dell’Incontro Bioregionale Solstiziale del 18 giugno 2022 a Vignola

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona

 

“Dal Panaro al Tao” … Resoconto dell’Incontro Bioregionale Solstiziale del 18 giugno 2022, tenuto presso l’Azienda Biodinamica La Bifolca di Vignola (Mo)
 
La giornata è iniziata alle 11.00, con l’incontro con una delegazione di Camilla: emporio di comunità di Bologna. Sergio, Manuela e Luigia sono giunti dal capoluogo emiliano-romagnolo per raccontarci la loro storia di successo: l’apertura e la gestione della prima food coop in Italia di prodotti biologici, etici e solidali autogestita in modo 100% indipendente da oltre 600 soci.
 
Aperta nella primavera del 2019 dopo mesi di campagna adesione dei soci, Camilla ha funzionato con efficienza fin da subito e anche e soprattutto durante il lockdown, consentendo così ai suoi soci di fare una spesa continuativa e sicura e garantendo loro prodotti (come il famoso lievito!) difficilmente reperibili nella grande distribuzione. Adesso l’obiettivo di Camilla è aumentare ancora la sua base societaria di co-produttori e fornitori e diffondere il proprio modello organizzativo in modo che possa essere applicato con soddisfazione e successo anche in altre città italiane.
 
Dopo pranzo, Nazario Novelli ha presentato “Il vento tra i papaveri”, una nascente associazione di ecologia sociale del territorio, che ha l’obiettivo di tornare a creare comunità, lavoro e mutuo aiuto.
Nel primo pomeriggio il microfono amplificato degli incontri precedenti si è trasformato in un bouquet dedicato al Solstizio d’Estate, con fiori di iperico (l’erba di San Giovanni), lavanda, menta, rosmarino, salvia, rosa e papavero.
 
 
Alle ore 16.30, insieme a Paolo D’Arpini e Caterina Regazzi, un gruppo ha fatto una breve passeggiata bioregionale alla scoperta dell’oasi-frutteto de La Bifolca e partecipato al rito del “battesimo” vicino al canale di irrigazione del Panaro, esprimendo i desideri per una bella estate.
 
L’incontro è proseguito seduti in cerchio, estraendo da un barattolo poesie ispirate alla Natura e con la presentazione del nuovo libro di Paolo D’Arpini, “Chi sei tu?”. Davvero incantevole è stata la lezione sul vero significato del libro dei mutamenti “I Ching”, che non rappresenta solo l’aspetto divinatorio, come erroneamente si crede, bensì descrive le caratteristiche delle energie naturali che si susseguono nello scorrere del tempo.
 
Davvero affascinante – e divertente! – è stata inoltre la spiegazione su come i 5 elementi (terra, metallo, acqua, legno e fuoco) interagiscono tra loro e si sostengono in una spirale evolutiva e sulle azioni che siamo chiamati a mettere in atto in questo periodo storico: comunicare e smascherare gli inganni e le menzogne di questi tempi, come vuole l’energia dell’Anno della Tigre d’Acqua, con il “fuoco” determinato e concreto del Cavallo, l’archetipo che rappresenta l’inizio dell’estate.
Dopo la cena, la conclusione perfetta della giornata è stata la musica – intima e spontanea – dell’amico Piero insieme a Flaco Leo Maldonado del Florida di Modena (sì, proprio il Florida citato da Guccini in “Piccola città”).
 
Vedere Falco suonare un’ultima canzone dedicata a Maria Miani, fondatrice della Bifolca che ha ospitato l’incontro, un attimo prima di risalire sulla sua macchina è stata una vera poesia!
 
Roberta Pirola
 

Paolo D'Arpini

Autore, Coordinatore Rete Bioregionale Italiana, amante dell'ecologia della biodiversità perchè Biodiversità è vita

Paolo D'Arpini has 173 posts and counting. See all posts by Paolo D'Arpini

Paolo D'Arpini

Leave a Reply