Treia, 26 e 27 settembre 2020 – Celebrazione dell’equinozio d’autunno e buoni consigli…

“La vita senza onore è una vita vana” – Questo è il motto del Cane nume tutelare,  assieme alla Bilancia,  dell’equinozio autunnale e lo afferma pendolando fra  speranza e  disperazione  chiedendosi “dov’è la soluzione?”  –  E la speranza di per se stessa non è la risposta essendo troppo proiettata nel futuro e così anche la disperazione che, pur  ponendoci pesantemente nel contingente, è troppo legata alla memoria del passato. Sicuramente occorre trovare una sintesi e la Bilancia-Cane fa di tutto per trovare la soluzione, un misto di spinta emotiva accompagnata da sana ragionevolezza.

E per cercare una risposta sensata a questi dubbi  ci incontriamo,  sabato 26  e domenica 27 settembre 2020 a Treia.  La causa “scatenante” di questo incontro è la celebrazione dell’equinozio autunnale  nonché il festeggiamento per l’anniversario della nascita di Caterina Regazzi,  mia compagna di vita.

 Invito  e sintesi del programma 
image.png
Con il patrocinio morale del Comune di Treia ed a cura di Auser Treia, il 26 settembre 2020, alle ore 16.30 a Treia, presso Sala ex Ipsia, in Via Cavour 29 al Centro Storico,  si terrà la presentazione del libro “Compagni di viaggio. La ricerca spirituale laica inizia e finisce nel Sé” di Paolo D’Arpini. Lettrice Caterina Regazzi e presentatrice Simonetta Borgiani.   Saranno eseguite musiche spirituali  a cura del solista anglo-indiano Upahar  Anand con Venu  e la partecipazione del gruppo bhajan Scintille di Luce. Al termine della presentazione, verso le ore 19.30 (in altro luogo) verrà offerto un “prasad”  a cui segue una sessione di canti devozionali. Info: 333.6023090
Domenica 27 settembre 2020, alle ore 10.30,   appuntamento nella sede cittadina dell’Auser,  in Via lanzi 20, al centro storico di Treia, e partenza per una passeggiata conoscitiva delle bellezze storiche della città (accompagnati dalla ProLoco)  e successiva escursione sotto le mura per raccolta immondizie e ricerca erbe selvatiche (in adesione a Puliamo il Mondo di Legambiente – Venire muniti di guanti di gomma e sacchetti, etc.).
Più tardi alle ore 17.30, appuntamento presso TAM  in loc. Moje di Treja, dove all’aperto si terrà la presentazione del libro “Il Pane e le Rose” di Michele Meomartino, a cui seguono  esecuzioni musicali  campagnole con recitazione di poesie a cura del gruppo TAM. (Per info logistiche: 348.7255715)
La manifestazione si svolge nel rispetto delle correnti norme sanitarie. Venire muniti di mascherina e gel personale. Prenotazioni: 0733/216293

Di seguito alcuni  consigli per affrontare l’autunno

Il momento. La rugiada notturna da leggera e bianca comincia a diventare pesante e fredda, in questa atmosfera il Dio Anubi pesa le anime, su un piatto della bilancia è posta la piuma di Maat, il principio dell’ordine e della verità, sull’altro è posta l’anima del defunto. Deve essere leggera come la piume per entrare nell’isola dei beati, altrimenti è costretta a tornare sulla terra reincarnandosi in un altro essere vivente per completare il suo ciclo purificatorio. Questa simbologia che viene dall’antico Egitto ci  mostra chiaramente lo spirito che dovrebbe animarci in questa stagione: la ricerca indefessa della verità!

Muoversi con la luna. Questi della Bilancia sono giorni del fiore con forza discendente, questo è un momento neutrale, in giardino i lavori non riescono particolarmente bene ma nemmeno particolarmente male. In luna calante si possono comunque  seminare fiori ed erbe medicinali.

La cura del mese. Sbucciature. Applicare immediatamente un impacco di argilla che disinfetta ed aiuta la fuoriuscita di granuli favorendo la cicatrizzazione.

Un piatto facile facile. Dopo esserci medicati con l’argilla per consolarci prepariamo un piatto di carotine al burro. Tagliare le carotine fine fine e ponetele in casseruola con una foglia di salvia, una noce di burro ed un po’ di brodino vegetale o vino bianco, a cottura quasi ultimata aggiungere uno spicchio d’aglio ed a fine cottura aggiungere prezzemolo tritato  e del gomasio.

Tradizioni. Secondo gli Atzechi dal  30 settembre al 19 ottobre ricorre il  mese della Montagna, che è il luogo in cui dimorano gli dei, lì essi catturavano le nubi per inviare l’acqua sulla terra e decidevano il destino degli uomini. Chi nasce in questo periodo sa mescolare amicizia, diplomazia, prudenza ed intrigo.

Pensieri edificanti. “L’uomo viene al mondo tenero ed arrendevole. Morendo diventa duro e rigido. Le piante verdi sono morbide e piene di succo vitale. Morendo sono asciutte e disseccate. Per questo rigidità e durezza sono discepoli della morte. Morbidezza ed arrendevolezza sono discepoli della vita” (Lao Tze).

“Andare con ansia di ricerca, con spirito umile, a imparare da quella grande fonte di sapienza che è il popolo” (Ernesto Che Guevara)

Paolo D’Arpini  (nella foto a Treia con Caterina Regazzi)

*
Nota –   Per dare un esempio e lanciare un messaggio ecologista, domenica, 27 settembre 2020, alle ore 10.30, appuntamento nella sede cittadina dell’Auser, in Via Lanzi 20, al centro storico di Treia, e partenza per una passeggiata conoscitiva delle bellezze storiche della città (accompagnati dalla Proloco) e successiva escursione sotto le mura per raccolta immondizie e ricerca erbe selvatiche (in adesione a Puliamo il Mondo di Legambiente). Venire muniti di guanti di gomma e sacchetti. Info. 0733/216293

Paolo D'Arpini

Autore, Coordinatore Rete Bioregionale Italiana, amante dell'ecologia della biodiversità perchè Biodiversità è vita

Paolo D'Arpini has 94 posts and counting. See all posts by Paolo D'Arpini

Paolo D'Arpini

Leave a Reply